Novità Battledrome 2023: ampliato lo staff, cambio di partner tecnico e creazione di un circuito marchiato Battledrome.

Alla presenza di volontari ed addetti ai lavori, gli organizzatori di Battledrome Championship hanno voluto battezzare l’avvio della macchina organizzativa in modo ufficiale attraverso una conferenza all’interno del Velodromo Vigorelli.

Il Velodromo cittadino di Milano, come già abbiamo avuto modo di raccontare (rileggi il precedente articolo), sarà la nuova location della prossima edizione della gara che punta a superare ovviamente i numeri dello scorso anno. Le aspettative sono alte, inutile nasconderlo.

La location è incredibilmente bella e ci si aspetta anche un qualcosa in più anche dal punto di vista del pubblico, tema che abbiamo più volte affrontato all’interno dei nostri approfondimenti.

Noi eravamo presenti come unico magazine alla conferenza e abbiamo avuto modo di sentire le principali novità che non si esauriscono ovviamente al cambio di palazzetto.

Una mattinata incominciata con la riunione formale e conclusa con un workout all’aperto scritto da Mattia Cerminara di FFFProgram e headcoach di CrossFit Meccanica.

Marco Rovatti e Le Scimmie nuovi partner

Daniele Masiello e Alessia Federiconi da quest’anno avranno un nuovo supporto dal punto di vista organizzativo. Entra ufficialmente nel Team, come co-owner dell’evento, anche Marco Rovatti e Le Scimmie.

Conosciuto ai più per il noto canale YouTube tematico di Crosstraining, il primo per tipologia di contenuti in Italia, Marco è Fisioterapista, Osteopata e Chiniesiologo nonché owner dell’omonimo box Le Scimmie di Cassano d’Adda in provincia di Milano.

Si dice “folgorato” dall’edizione dello scorso anno in cui era presente semplicemente con il suo stand di trattamenti per gli atleti, ha voluto sostenere il progetto in modo ancora più concreto.

Circuito Battledrome: Atleti BD Pro e BD Prospect

Forse la più grande novità diramata nella giornata. La creazione di un primo circuito interno marchiato “Battledrome” che prevede l’esistenza di eventi tematici. Nell’ordine i principali ad oggi ufficializzati:

  • Annoucement 7 maggio 2023
  • Battledrome Championship 8-9-10 settembre 2023
  • Night of Champions 17 dicembre 2023

Oltre a questo gli organizzatori cercano di fare un passo in più, forse quello più difficile. Il circuito di eventi che va a braccetto con un circuito di atleti sotto contratto.

Cosa significa questo?

In sostanza, fanno sapere gli organizzatori, è un primo passo verso il professionismo per gli atleti in questione che prenderanno parte agli eventi del circuito Battledrome e saranno loro stessi i primi promotori della competizione con uno scambio reciproco di interessi, anche a livello economico i cui dettagli saranno riservati a trattativa individuale tra le parti.

I vantaggi per gli atleti si sostanziano oltre ai premi economici, alla possibilità di entrare in contatto con sponsor di settore e ad una visibilità maggiore da entrambi i lati.

Gli atleti poi si dividono sostanzialmente in due categorie:

  • i BD PRO e
  • i BD PROSPECT

Gli Atleti BD Pro sono sostanzialmente gli atleti già ingaggiati a far parte della “squadra” mentre i Prospect sono gli atleti potenziali sotto osservazione da parte dello staff e da parte di alcuni osservatori fidati.

Sicuramente una novità assoluta nel panorama CrossFit italiano e un’idea innovativa che si ispira a modelli internazionali di altri sport. Un primo passo per provare a fare qualcosa di nuovo anche a vantaggio diretto degli atleti.

Nuovo parter tecnico: Gladius Europe

Gladius Europe diventerà il partner tecnico della competizione e, quindi, di tutti gli altri eventi collaterali. In sostanza sarà colui che fornirà l’attrezzatura di gara e che garantirà quell’attrezzatura “unconventional” che tanto si presta per un campo gara come quello di football americano dove si svolgerà Battledrome. Si possono immaginare Yoke Carry o slitte che difficilmente vediamo in eventi italiani. Chissà come e se sapranno stupire!

Gladius è il principale marchio di attrezzatura specifica in Brasile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *