Due giorni di gara in attesa del gran finale di oggi

La Sardegna in Settembre è il sogno di molti.

Rich Froning è in Italia

Fa ancora caldo, c’è poca gente, spazio sulle spiagge e un mare incredibile.

Se hai la fortuna di essere uno che riesce a svegliarsi presto, puoi andare sul bagnasciuga alle 8 e goderti l’ora migliore del giorno; ma se ti piace dormire, allora regalati il tramonto e vedrai colori mai visti, e il sole che va a dormire nel Mediterraneo, soprattutto qui ad Alghero, dove la Sardegna guarda alla Spagna e ci ricorda l’incredibile mistura di popoli e tradizioni che colorano la nostra terra italica.

Stefano Carosso Pic: @thephotograph84

In una cornice del genere, gli atleti stranieri non potevano che innamorarsi. Ognuno di loro, che fosse americano, spagnolo o inglese, asiatico o sudamericano, ci ha raccontato di quanto il posto sia andato al di là di ogni più rosea aspettativa.

E così, con lo stordimento che solo la bellezza sa regalarti, hanno affrontato i WOD: lì, sul floor, è venuta fuori la tigre, il demone che da dentro fa tirare fuori numeri, volumi e velocità che a noi comuni mortali sembrano fuori dal concepibile.

Noi italiani ci siamo goduti lo spettacolo: abbiamo letto negli occhi la loro meraviglia, e poi ce li siamo goduti a lottare contro i migliori di noi, che gli hanno dato molto filo da torcere, tanto per aiutarci a ricordare che anche noi sappiamo woddare.

A CHE PUNTO SIAMO CON LA LEADERBOARD?

  • Siamo alla fine del secondo giorno e stanno vincendo gli americani: certo, c’era da aspettarselo, ma la differenza la sta facendo l’esperienza, più che il livello di fitness. Sono gare come queste che possono permetterci di avvicinarci a quel livello, nel quale ci vogliamo confermare e dove dobbiamo poi consolidarci.
  • Abbiamo visto wod straordinari, in tutte le categorie. Ovviamente è stato super emozionante vedere i Clean & Jerk, dove gli Elite si sono sfidati a pesi siderali, ma anche tutti gli altri ragazzi hanno provato, spinto, sfidato ogni loro limite. Valeva più un massimale di un ragazzo del box a 100kg o 165kg di Fernandez, terzo ai Games 2022 con il Team Invictus? Noi diciamo che ogni peso conta, e ogni emozione vale, e come diciamo sempre, Dummies at the Box è qui per tutti. E’ stata l’occasione anche di assistere a qualche PR come quello di Carlotta Merighi.

Adesso le classifiche sono consolidate, e manca solo un ultimo giorno.

Per ogni aggiornamento Live sulla Leaderboard vai al sito di JudgeRules.it

Il mare della Sardegna reclama il suo tributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.