Vediamo chi ha vinto anche nelle altre categorie

È finita la mattinata e con essa il primo Wod della WodWar4Mori:

  • 40 minuti time cap per:
    • 2km run
    • 500mt swim
    • 2km run

Abbiamo vinto gente stremata dal nuoto, corridori fenomenali, altri più provati, ma soprattutto abbiamo visto gli occhi di chi arrivava in fondo: sfiniti e proprio per questo troppo felici di essere arrivati in fondo, esattamente come deve essere per ogni wod di CrossFit® che si rispetti.

Gli Open sono stati davvero entusiasmanti, tante ragazze e ragazzi che si rendevano di aver fatto qualcosa che stava per fare anche… Rich Froning.

Team OnAir – Pic: @thephotographer84

Hanno vinto I Boys di Mamma Cami + Acca, con Camilla Biolè alla guida, in 31’56”, tempo davvero invidiabile. La prima Heat l’avevano vinta i Black Mamba, capitanati da Andrea Pinna, che hanno chiuso quinti la generale. Trovate le loro interviste su Dummies at the Box.

Si sono divertiti tantissimo anche i Master: entusiasti delle tantissime persone che li sostenevano per strada e in mare,  ha vinto il Team Albalonga per gli Young (under 40) e il team The Damned & Co. per i Classic. Parliamo quindi di grandissimi atleti nostrani, che hanno scritto la storia del CrossFit® in Italia:  Marina Novelli, Valentina Bisogno, Antonio Sala, Giulio Silvino, Antonio Bruno, Catalina Chelmus, Andrea Di Salvatore e Pamela Stratoti. Non potrei scrivere nulla di adeguato per descriverne la grandezza, quindi andate a vedervi le innumerevoli interviste, incontri e scambi che abbiamo avuto con loro negli anni!

Froning, Zenoni e Fuliano.

E veniamo ai ragazzi Elite. Che spettacolo vederli arrivare tutti vicini, a contendersi ogni centimetro fino all’ultimo scatto. Ha vinto Froning? Eh no, i nostri ragazzi l’hanno battuto. Stefano Carosso, Andrea Barbotti, Marta Ricottini e Francesca Zagaglini… Esperienza, forza, resistenza, e si porta a casa in un primo posto contro Mahyem Freedom. Perché anche in Italia abbiamo i campioni e troppo spesso ce lo dimentichiamo.

Noi di Dummies siamo qui per ricordarvelo!

Forza ragazzi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.