Seconda parte del diario di bordo: non dimenticatevi certe accortezze…

Sapete qual è la cosa che NON DEVE MANCARE nella vostra valigia per Madison? La crema solare!

Non fate l’errore di lasciarla a casa, perché qui il sole non perdona e agli organizzatori non interessa nulla della vostra insolazione.

Poniamo l’accento sui PROs e CONs di Madison e di questi primi giorni

CONTRO

  • Non esistono posti all’ombra, suderete anche solo nel pensare e se cercando un po’ di refrigerio entrerete in qualche building – BAAAM – 3 gradi secchi e ventosi (abbinano condizionata e ventilatori) vi cancelleranno quel sorriso dalla faccia! All’improvviso quei cappelli misto pescatora misto cowboy imbarazzanti che usano Medeiros e la Toomey, che quando siete a casa sul divano pensate “io quello non me lo metterei nemmeno sotto tortura”, ebbene quei cappelli vi sembreranno il capo più bello mai concepito da mano di stilista.

Eh sì, essere il primo magazine italiano a venire a vedere i CrossFit® Games comporta parecchi errori di inesperienza.

  • Sarebbe importante, per esempio, arrivare almeno due giorni pieni prima, in modo da partecipare ai tanti appuntamenti preparatori, e attrezzarsi con una SIM americana che consenta di avere internet sempre: il wifi è uno strumento troppo ballerino per dare delle certezze.
  • Altra cosa importante è non perdere le cuffie il primo giorno di gara: ne avreste avuto bisogno come il pane…
  • Se non vi piace il cibo spazzatura organizzatevi: trovate un supermercato e preparatevi dei panini, perché all’interno del village non si trova nulla, e ci sono pure un sacco di false friends: le chiamano poke, tu ti aspetti il riso con il salmone, ma dentro ci trovi poco cibo, tendenzialmente fritto e affogato in salse piccanti e cheddar. Avrei fatto a meno, giuro.
Sponsored by Apes-Lab.com

PRO

  • Non solo cose brutte: come ho già raccontato, il servizio di e-bike in città funziona alla meraviglia e se non state troppo lontano dal centro è super comodo.
  • Madison è una città davvero molto bella, con un sacco di verde, affacciata su due laghi, con un clima estivo sostenibile (a meno che tu non sia in un immenso spiazzo senza un filo d’ombra!) e tanti eventi in giro per la città. Ieri sera, per esempio, nella zona centrale un’orchestra sinfonica suonava di fronte al Wisconsin State Capitol e tutt’attorno la gente faceva pic-nic nei prati, con un mood veramente rilassato e familiare.
  • C’è pochissimo traffico per essere una città di oltre 200.000 persone e pure in centro ci sono tantissime villette monofamiliari col giardino. Poi vabbè, se siete appassionati di auto, qui trovate tutto il campionario americano classico: i SUV immensi, le berline scassate, lo scuolabus di Otto dei Simpson, le Harley…

Non sembra una città dove si possa vivere male, anche se qualche vetrina del centro è in affitto e chiaramente chiusa da tempo.

  • Il centro universitario è un grande orgoglio, e d’altronde sembra proprio la città dove avrebbero potuto girare Dawson’s Creek, con i ragazzi che giocano a football (o magari fanno CrossFit®), le ragazze con lo zaino vuoto e i libri sotto al braccio, e i giovanotti sempre apostrofati con “Hey Campione!” (che poi come lo dicono in americano, “Hey Champion”? …devo indagare!).
  • E ancora le tante piste ciclabili, il lungo lago che è bello a ogni ora del giorno, oltre al fatto che essere la capitale del Wisconsin da una certa signorilità, che si riconosce anche nell’attenzione al decoro e alla pulizia che è insito nella popolazione (mi è già capitato più volte di vedere persone che raccoglievano cartacce e le andavano a buttare, una cosa che mi è parsa molto civile).

Ecco, diciamo che se nella vita voleste visitare una città dove respirare la profonda atmosfera americana e farvi una vacanza anche rilassante, Madison potrebbe essere un’ottima soluzione. Chicago è a meno di tre ore di Pullman, o a mezzora di aereo, due ore di macchina, e Milwakee, anch’essa sul lago Michigan e casa di Happy Days, è solo a un’ora di strada, così se volete potete farvi anche un bel giretto!

Ah, e se vi avanza tempo, fate un salto a vedere i CrossFit® Games!

SEGUI LE CLASSIFICHE DEI CROSSFIT GAMES AGGIORNATE QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.