Un breve riassunto dei risultati degli atleti italiani

Domenica si sono conclusi i Quarterfinals con il caricamento degli score relativi ai 5 workout, 60 sono gli atleti che passano ai live a livello Europeo.

Ricordiamo che questa era la finestra esclusivamente dedicata agli atleti che gareggiano nella categoria Individuals. Per i Teams le date saranno dal 7 aprile al 10 aprile mentre per tutte le altre categorie sotto il cappello “Age Group Divisions” (Teen + Master) la finestra sarà 21 aprile – 24 aprile.

BREAKDOWN SUI RISULTATI

In attesa della convalida definitiva dei punteggi da parte di CrossFit®, poniamo l’attenzione a qualche risultato che balza all’occhio.

UOMINI

  • Expolit di Tommaso Pieri sull’ultimo workout che gli permette di qualificarsi come 1° italiano alle Semifinali e 71° worldwide.
  • Continua la marcia di Enrico Zenoni 24 anni (CrossFit Adamantio) e si conferma uno dei leader italiani con un diciottesimo posto Europe che gli permette ampiamente di andare avanti alla fase successiva.
  • Iurii Maricenco piazzatosi al 29° stampa un suo personal record (PR) di squat clean con 161kg nel workout 4.
IG @Iuriimarincenco 161 SQ PR

Passano anche Augusto Gesso (58°) e Giovanni Angelozzi (59°). Il livello di questa tornata di prove è stato molto elevato, in considerazione del fatto che atleti come Stefano Migliorini, Niccolò Colli e Pietro Anderloni (solo per citarne alcuni) non sono riusciti a rientrare nel cut minimo previsto per proseguire.

Poi c’è anche chi è riuscito ad auto eliminarsi come Gabriele Ruggirello che si è sfasciato mano e braccio con lo skate. Anzi, ci tiene a precisare, con il Onewheel sulle strade di San Vito Lo Capo!! Cos’è il Onewheel?? Cliccka qui

DONNE

  • E’ evidente che abbiamo portato bene a Chiara Salandra (vedi la nostra intervista) perchè conquista l’accesso alle semifinali posizionandosi 23° in Europa, da segnalare l’ottima prestazione nel wod 1 con il tempo di 5:58, terza nella classifica generale di questo workout.
  • Il team di Max Effort System guidato da coach Benedetto Salvo (rileggi il nostro articolo) stampa 2 atleti nelle primissime posizioni. Oltre ad Enrico Zenoni, Jasmine Ghilardi (35° in Europa), terza italiana a mettere il timbro allo step successivo.
  • Elisa Fuliano è la seconda italiana a qualificarsi alle Semifinals (34°in Europa) appena prima di Jasmine.

Rientra nelle posizioni che permettono di passare alla fase successiva anche Marta Ricottini (51°) mentre rimane fuori, un po’ a sorpresa, Valentina Magalotti. Niente da fare anche per Antea Longo che ha subito un infortunio alla mano che non le ha permesso neanche di provare i workout purtroppo.

On Air Team by Instagram

Da un punto di vista generale, oltre al team guidato da Benedetto Salvo, Andrea Barbotti può ritenersi ancor più soddisfatto dai risultati che i suoi atleti hanno portato a casa in quanto, ricordiamo, Chiara Salandra, Iurii Marincenco e Marta Ricottini fanno tutti parte del Team On Air Program da lui guidato. Bella squadra.

A livello mondiale, se fossero stati questi 5 workout a decretare il Fittest on Earth il gradino più alto del podio non avrebbe avuto grandi sorprese rispetto allo scorso anno. Tia Toomey completamente fuori gara, nel senso che piazza un distacco dalla seconda veramente notevole e come sempre fa gara a se.

Lato maschile, seppur Justin Medeiros risulta il primo della classe, il brasiliano approdato alla corte di Rich Froning Guilherme Malheiros gli sta alle calcagna con pochi punti di differenza. Medeiros sostanzialmente ha conquistato la prima posizione in questi Quarterfinals grazie e soprattutto ai risultati dei primi 2 workout.

NEXT STEPS

Dover completare 5 workout in tre giorni è stato uno sforzo che molto si avvicina a quello richiesto in una gara live. Live che, per il continente europeo, saranno 2:

games.crossfit.com

Da ogni competizione (Lowland e Strength in Depth) usciranno 5 atleti uomini e 5 donne che andranno a Madison. Questo significa che per qualificarsi ai prossimi CrossFit® Games occorre arrivare tra i primi cinque in classifica generale in una di queste 2 gare.

Le possibilità per gli Individuals sono obiettivamente risicate ma non è impossibile.

Sappiamo che ogni competizione fa gara a sé e un evento live può dare una marcia in più o togliere il fiato in altri casi. Tutto è molto soggettivo ma sopratutto tanto dipenderà anche dai workout che ci saranno da affrontare, quindi la giusta dose di fortuna è sempre importante anche nel CrossFit® dove il fattore “C” è tutto sommato un po’ meno significativo rispetto ad altri sport.

Diverso il discorso per le altre categorie dove, per una serie di fattori, le possibilità di rivedere qualche atleta tricolore ai Games sono sicuramente maggiori anche se quest’anno gli slot a disposizione sono sempre meno.

Ma questo è un argomento che riprenderemo più avanti….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.