Quando allenarsi può incidere (positivamente) sul proprio umore e sul proprio benessere

Uno studio della Binghamton University degli Stati Uniti fa emergere che una sana alimentazione correlata ad un regolare esercizio fisico può essere di grande aiuto su una crescita cognitiva ed ormonale. Tradotto: benessere e buon umore.

Da una parte le donne sembrano risentire degli effetti di una corretta alimentazione in modo maggiore rispetto agli uomini, in termini di effetti sul tono dell’umore e sul benessere mentale. Ancora di più, ad incidere su quest ultimo aspetto, è l’esercizio fisico.

Dall’altra parte questa combinazione, per entrambi i sessi, favorisce il rilascio di fattori che generano una migliore circolazione del sangue e promuove la crescita dei neuroni e la formazione di connessioni tra cellule nervose; esattamente come le proteine le quali hanno il ruolo di “riparare” il muscolo dagli sforzi effettuati al fine di migliorarlo e farlo crescere.

Adnan Karimjee (adnankj) Profile / 500px

Di fatto lo sport rappresenta uno dei principali fattori che altera (in senso positivo) il sistema endocrino. Allenandoci costantemente portiamo il nostro fisico ad adattamenti che ci consentono di ottimizzare le risorse biologiche a disposizione attraverso:

  • rilascio di beta-endorfine
  • aumento della frequenza cardiaca
  • rilascio di adrenalina

L’attività fisica contrasta direttamente anche lo stress perché riduce il livello di cortisolo nel sangue, l’ormone coinvolto nello stress e nella depressione.

Anche un’alimentazione però troppo rigida e non bilanciata può essere controproducente se associata ad un sovra allenamento che il nostro fisico non riesce a sopportare e a smaltire con un effetto quasi contrario rispetto ai benefici di cui sopra. Il rischio è in una riduzione degli ormoni sessuali periferici con ripercussioni sulla salute riproduttiva e su quella delle ossa.

Cerchiamo sempre di allenarci sentendo il proprio corpo, gli adattamenti agli stimoli verranno gestiti sempre meglio dal nostro fisico se e solo se rimaniamo costanti e abbiamo degli obiettivi senza avere FRETTA.

OBIETTIVI E COSTANZA

Proprio queste due parole sono alla base di tutto, forse aggiungeremmo “motivazione” come elemento base per ottenere risultati nel tempo e non mollare alle prime difficoltà.

Il rilascio delle endorfine post allenamento, abbiamo detto, incide sull’umore in maniera preponderante e questo dovrà essere la nostra leva per essere costanti. Allenarsi divertendosi è alla base per essere costanti, senza non possiamo raggiungere nessuno degli obiettivi che ci saremo precedentemente prefissati.

Avere degli obiettivi ed essere costanti vi porterà ad una crescente consapevolezza dei propri mezzi acquisendo maggiore slancio anche per associare una corretta alimentazione. Insomma un circolo vizioso positivo che non può che fare bene alla salute e all’umore.

L’umore è associato spesso anche ad un’altra parola: depressione. Spesso non ci rendiamo conto ma per qualche periodo della nostra vita, in una forma o in un’altra, spesso si ricade in questa patologia di difficile diagnosi.

L’allenamento, l’esercizio fisico, la pratica di uno sport che ci “scarichi”, come ad esempio il CrossFit®, ci permette di:

  • migliorare la propria condizione corporea. Quando anche l’occhio vuole la sua parte, osservarci in una forma migliore ci gratifica e ci da inconsapevolmente una sicurezza maggiore
  • migliorare la propria autostima
  • aumentare la socialtà conoscendo persone positive che stanno facendo quello che fai tu
  • migliorare il riposo, elemento cardine per il recupero muscolare e mentale.

A questo punto non resta che iniziare visto che l’evidenza, anche scientifica, è abbastanza chiara su come l’allenamento possa migliorare molti dei principali problemi di salute mentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.