Padiglione B5 della Rimini Wellness, 24/25/26 Settembre 2021. Non c’è soltanto Crossfit Affiliate, il raduno dei box owner, e uno spazio molto grande per espositori e appassionati del nostro sport. Ci sono soprattutto circa 500 iscritti fra ragazzi, ragazze, uomini e donne di ogni età e livello che si sono riscaldati per affrontare Italian Showdown 2021.

Il riscaldamento è certamente servito, dal momento che, come ogni anno, i workout sono stati devastanti con un crescendo di intensità e carichi: il venerdì si parte con tre wod da 3 minuti con un minuto di rest, 40 wall ball + max effort clean 45kg il primo, 40 box jump over + max effort double under il secondo, 40 cal row + max effort clean 45kg il terzo.

Da questo massacro sono stati selezionati i 234 migliori, che hanno avuto accesso ai due giorni successivi: sabato altri tre wod, 50 pull up 50 thruster 40kg (cap time 5’), 12 handstand 30 double 9 handstand 30 double 6 handstand (cap time 4’), 10 mt overhead walking lunges 50kg 20 cal bike erg 10 mt overhead walking lunges 20 cal bike erg 10 mt overhead walking lunges. Un bel modo per affrontare il sabato sera riminese con la giusta grinta.

Tutti ammessi alla domenica, con gara 7 e gara 8: 5 Bar Muscle up, 10 Db Hang Clean and Jerk 22.5Kg, 5 Bar Muscle up, 8 Db Hang Clean and Jerk, 5 Bar Muscle up, 6 Db Hang Clean and Jerk, 5 Bar Muscle up, 4 Db Hang Clean and Jerk, 5 Bar Muscle up, 2 Db Hang Clean and Jerk (cap time 10’); subito dopo, solo per individual, 1 RM Snatch Complex (Power Snatch + Hang Squat Snatch + Overhead Squat) da trovare in 6’. Ovviamente c’era la possibilità di scalare, a seconda dell’età, del sesso e della categoria.

Scritti così fanno forse meno effetto di quello che sono stati, ma rileggeteveli con calma: non manca nulla, né la ginnastica, né i pesi, né ovviamente il cardio, base fondamentale anche solo per leggere il succedersi degli esercizi. Attenzione: per la categoria 18 – 34 non si finisce con l’ottavo wod: i cinque migliori vanno avanti in un wod alla cieca, nel quale scopriranno cosa devono fare man mano che… fanno. Ci viene in mente Fraser nel 2020, quando giunto alla fine di quella corsa campestre massacrante nel ranch, mandò letteralmente a quel paese Dave Castro che gli diceva che doveva rifarlo!

un momento …intenso… di Italian Showdown 2021

Dal punto di vista logistico peccato per l’assenza di tribune che ha penalizzato chi voleva dedicarsi in toto al seguire la competizione. Avere poi un campo gara non in un’area o padiglione interamente dedicato ad esso, probabilmente, ha i suoi pro e i suoi contro e a dover di cronaca si è anche vista qualche line vuota di troppo nelle heat del primo giorno con qualche evidente mancanza rispetto agli iscritti effettivi. Apprezzata molto dagli atleti, invece, l’ampia area warm up sul retro del campo gara, ampia e spaziosa.

WHO’S WIN?

“le medaglie si vincono in palestra, andiamo in gara solo per ritirarle” – cit.

Il vincitore è Niccolò Colli di Crossfit 47100 https://it-it.facebook.com/crossfit47100/, 20 anni e già una bella storia di successi giovanili: ne sentiremo parlare ancora molto, nel frattempo ha vinto bene con una prima posizione al wod 7; dietro di lui Bernardo Malesci, Crossfit Iris http://www.crossfitiris.com/, 25, partito “piano” con un 22esimo al primo wod, ma poi piantato per tutta la gara nei primi 15, con la vittoria dell’evento 5; terzo Federico Marra di Evolution Box https://tarantulacrossfit.business.site/, 27, solo due wod fuori dai primi 10, ma nessuna vittoria di tappa.

Fra le ragazze abbiamo la prima protagonista non italiana, Linda Keesman di Vondelgym https://vondelgym.nl/ (Olanda), 27 anni, solo nell’evento 5 fuori dalla top five; la seconda in classifica è un’altra sorpresa, perché non è affiliata a un box: Martina Borrini, 23, anche lei quasi imbattibile e seconda per un pelo; terza, Valentina Magalotti, 31, di Crossfit Minus https://www.instagram.com/crossfit_minus/?hl=it che ha pagato un po’ di incostanza, dal momento che non le è bastato vincere ben 4 eventi per portare a casa il primo posto.

Giulio Perpetuo, di 25 anni, anche lui al momento non affiliato a un box, ha invece vinto l’evento Finalissima! Complimenti anche a questo ragazzo che chiude complessivamente quinto ma vince certamente il wod più duro. Per le ragazze, invece, questo evento così particolare è stato vinto da Michelle Turco, di 30 anni, del box Crossfit Audace Trieste https://www.audaceclub.com/, curiosamente anche lei quinta overall, vincente sia nel primo sia nell’ultimo wod!

Ogni categoria ha i suoi vincitori, e vi invitiamo a conoscerli tutti sul sito dell’evento https://www.italianshowdown.com/. Non mancate di raccontarci quelle che sono state le vostre impressioni, e se avete provato i wod fateci sapere non il tempo, ma se siete sopravvissuti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.